Dopo un viaggio durato due giorni, qualche settimana fa ho finalmente raggiunto quella che sarà la mia casa per un anno: Port-au-Prince, capitale di uno dei Paesi più poveri al mondo, Haiti.

Una volta atterrata a Port-au-Prince, è ufficialmente iniziata la mia avventura in questo Paese, certamente non facile, ma ricco di sorprese e che è già riuscito a conquistarmi con la sua bellezza. Fin dai primi momenti, nel tragitto dall’aeroporto a casa, sono stata subito colpita dai contrasti di questa città, in cui al degrado si alternano tentativi di ricostruzione, piccoli segnali di ripresa successivi ai disastri causati dal sisma del 2010 e dal passaggio dell’uragano Matthew in ottobre.

La mia missione come volontaria europea qui ad Haiti è quella di fornire supporto amministrativo ai due progetti che Gvc ha sul territorio: il primo, per una migliore gestione delle risorse ambientali del Paese, in collaborazione con la vicina Repubblica Dominicana; l’altro, con lo scopo di supportare la partecipazione della società civile haitiana nel processo di sviluppo del Paese.

Si tratta della mia prima esperienza in questo settore e la voglia di imparare è tanta. Certo, l’entusiasmo da solo non basta! Anzi, nei giorni di formazione precedenti alla partenza ho capito quanto possa essere pericoloso lavorare in un ambiente così difficile senza il giusto equilibrio tra passione e professionalità.

La facce sorprese e un po’ preoccupate di chi, tra parenti e amici, scopriva che avrei trascorso un anno ad Haiti mi hanno accompagnata negli ultimi mesi, facendomi sorridere e allo stesso tempo lasciandomi un grande interrogativo su cosa aspettarmi davvero da quest’esperienza.

Trascorsa già qualche settimana posso tirare per ora un bilancio positivo. Il lavoro da fare è ancora tanto, ma sono sicura che sarà un’esperienza indimenticabile e io spero di viverla al meglio, imparando dai miei colleghi e scoprendo qualcosa in più di questo Paese ancora così poco conosciuto.

Testo di Mara Loiacono, Eu Aid Volunteer,

Junior Finance and Administration, Haiti

Per un approfondimento sui progetti che GVC porta avanti ad Haiti:

  • L’unione fa la forza: supporto alla società civile per uno sviluppo locale sostenibile. L’obiettivo del progetto è contribuire allo sviluppo della democrazia partecipativa e di una società più giusta e inclusiva, promuovendo una collaborazione attiva tra società civile e autorità locali, rafforzando la rete di organizzazioni e favorendo una maggior partecipazione alle iniziative politiche che riguardano lo sviluppo locale. 

  • Semi di Sviluppo ha invece come obiettivo generale il miglioramento della sicurezza alimentare e nutrizionale tramite la promozione di pratiche di sviluppo locali sostenibili e resilienti. 

⚠ Clicca qui e scopri le nuove posizioni disponibili per Haiti!

Condividi su

Il nostro sito web utilizza i cookie per migliorare i servizi e le esperienze offerte ai visitatori. La prosecuzione della navigazione ne comporta l’accettazione. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi