Come posso mandare la mia candidatura? Posso fare più di una domanda? E le spese sono coperte? Che costi deve sostenere il volontario? Tutto quello che c’è da sapere su EU Aid Volunteers!

 
Che cos’è EU Aid Volunteers?

EU Aid Volunteers è un’iniziativa  promossa dalla Direzione generale per gli Aiuti umanitari e la protezione civile della Commissione europea (ECHO) e coordinata dall’Agenzia esecutiva per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura (EACEA). Il progetto consente ai cittadini e alle cittadine europei di contribuire attivamente, con il proprio lavoro e il proprio tempo, a progetti di aiuto umanitario nei paesi dove è necessaria maggiore supporto. 

Quali e chi sono le ONG impegnate nel progetto EU Aid Volunteers?

Le principali ONG europee impegnate in questo progetto sono GVC e Alianza por la Solidaridad, due organizzazioni non governative attive da più di 30 anni nel campo della cooperazione internazionale e degli aiuti umanitari per portare aiuti concreti e contribuire allo sviluppo nei paesi del Sud del Mondo.

Tra le organizzazioni coinvolte nel progetto che ospitano i volontari: GVC Libano, GVC Bolivia, GVC Guatemala e GVC Cambogia.

Chi può candidarsi? 

Cittadini e cittadine europei che abbiamo compiuto 18 anni di età o cittadini di paesi terzi che abbiano lo status di residenti di lungo periodo.

La conoscenza delle lingue straniere deve essere attestata da un certificato o un titolo ufficiale?

No, non è necessario. La conoscenza delle lingue verrà valutata durante il colloquio.

Cosa devo fare per candidarmi?

Collegarti alla piattaforma di ECHO https://webgate.ec.europa.eu/echo/eu-aid-volunteers_en/gvc-gruppo-di-volontariato-civile_en e fare l’application form online: compilare il Self Assessment Questionnaire, allegare il tuo Curriculum Vitae in formato Europass e una lettera motivazionale. Il materiale da compilare per fare la domanda è scaricabile nella pagina di ogni vacancy.

In che lingua devo inviare i documenti?

Per qualsiasi posizione il CV dev’essere in inglese e in formato EuroPass; il Self Assessment e lettera motivazionale possono essere scritte in inglese o nella lingua del paese di deployment.

Quante candidature posso inviare?

Non c’è un limite di invio di candidature.

Entro quando devo inviare la mia candidatura?

Dipende dai progetti, alcune vacancies scadono il 15 giugno, altre il 7 luglio.

Quali sono le attività che andrò a  svolgere?

Le attività di volontariato consisteranno, a seconda del progetto per cui ci si è candidati, in attività di amministrazione, gestione del rischio nelle emergenze, diritti delle donne, progettazione, climate change e comunicazione.

Quanto dura il periodo di volontariato all’estero?

In base al progetto e al paese, la durata può variare da 1 ai 18 mesi.

È prevista una formazione prima della partenza?

È prevista una formazione online di 30 ore e una formazione in presenza di circa 10 giorni. Entrambe le formazioni, sia la formazione online sia la formazione in presenza, sono obbligatorie.

Sono coperti i costi per la formazione?

Saranno coperti i costi di vitto, alloggio e dei biglietti aerei.

Cosa si intende per Apprenticeship?

È il periodo di tirocinio nella sede dell’organizzazione “sending”, previsto prima della partenza, oltre al Training (formazione di persona) obbligatorio per tutti. È  previsto solo nel caso di alcune posizioni.

Chi farà i colloqui?

L’organizzazione di invio dei volontari riceve le domande e i documenti caricati durante l’application. Le organizzazioni di invio e quelle che ospitano i volontari parteciperanno al processo di selezione, che consiste in un’attenta analisi delle candidature ricevute, dei  CV, e in un’intervista on-line ai candidati pre-selezionati.

I candidati selezionati riceveranno una formazione online e una formazione in presenza (training) per verificare se sono adatti al periodo di volontariato.

Durante la formazione in presenza si formeranno più persone rispetto al numero di posizioni disponibili, con il proposito di creare una lista di riserva in caso di imprevisti.

Per cui la decisione finale sui volontari che partiranno verrà prese esclusivamente dopo la formazione online e la formazione di persona.

Quali sono le condizioni economiche?
  • Ogni volontario riceverà un rimborso spese mensile calcolato dalla Commissione Europea secondo il piano:

https://eacea.ec.europa.eu/sites/eacea-site/files/eu_aid_volunteers_subsistence_allowances_2016.pdf

  • Durante il periodo di volontariato all’estero saranno coperti i costi dell’alloggio, visti, vaccinazioni obbligatorie, assicurazioni e biglietti aerei.
⚠ CLICCA QUI E SCOPRI TUTTE LE POSIZIONI DISPONIBILI!
Non vi resta che fare la domanda! In bocca al lupo a tutti e tutte!

Condividi su

Il nostro sito web utilizza i cookie per migliorare i servizi e le esperienze offerte ai visitatori. La prosecuzione della navigazione ne comporta l’accettazione. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi